Piazza del Popolo. E' questa la scommessa di Carlo Calenda: chiudere in questa piazza la sua campagna elettorale per il Campidoglio.

Una scelta coraggiosa, ma che comunica anche un gran fiducia in se stessi. Riempire Piazza del Popolo non sarà semplice, ed un eventuale flop sarebbe sotto gli occhi di tutti gli osservatori a poche ore dal voto. La scelta sembra anche una sfida alla sindaca uscente Virginia Raggi, che proprio nella medesima piazza chiuse la campagna elettorare trionfale del 2016. 

Non è un mistero che le campagne elettorali, e soprattutto i comizi, sono sempre più rari negli ultimi anni. Alle scorse amministrative di Roma, per esempio, Roberto Giachetti rinunciò alla chiusura in piazza, puntando tutto su un tour in motorino nei vari municipi. 

Lo staff del leader di Azione ha già mandato la richiesta alle autorità preposte, e ora si attende solo la risposta per l'annuncio ufficiale. In una campagna elettora, che nella Capitale ancora non è decollata, proporsi di riempire Piazza del Popolo, con il distanziamento necessario per motivi legati all'epidemia di Covid, non è un obiettivo semplice. Vedremo quali saranno le contromosse degli avversari.

Fonte https://www.leggo.it/italia/roma/carlo_calenda_piazza_del_popolo_chiusura_campagna_elettorale-6183843.html